Il mondo dei viaggi di gruppo è vasto e complesso, e si potrebbero fare innumerevoli valutazioni sulle realtà che li organizzano; tuttavia non ritengo corretto elencare in modalità autocelebrativa i vari punti di forza di Domino Experience.

Con gli anni, con l’esperienza accumulata, possiamo dire dire che oltre all’affidabilità sia stato raggiunto un eccellente livello di sicurezza nella gestione del viaggio, caratteristica da non sottovalutare per i tempi che corrono, così come la cura dei dettagli che applichiamo nei vari itinerari.

Mi spingo un po’ avanti nell’evidenziare che quasi tutte le realtà che operano in questo settore, o meglio nel format dei viaggi di gruppo organizzati, hanno scelto di svolgere questo mestiere pensando in maniera strategica al business che si può sviluppare intorno ad esso.

Viaggi di gruppo - Domino Experience

Perché ho scelto i viaggi di gruppo organizzati

Ecco, io – ora scrivo al singolare – ho intrapreso questo percorso tanti anni fa per altri scopi: un po’ per gioco, inizialmente, un po’ per passione e spirito di avventura, scoperta e conoscenza, e soprattutto per mettere in pratica quella propensione al viaggio che caratterizza la mia personalità. Penso che, in assenza di passione, piacere e divertimento, diventa difficile combinare grandi cose in questo mestiere, o quantomeno proporre esperienze originali, uniche e sicure.

Alla mia passione aggiungo la “dote” di essere un connettore di persone, amo confrontarmi, parlare, condividere e stare bene con gli altri, è una cosa che fa stare bene sia me che gli altri viaggiatori.

Valori, filosofia, passione per il viaggio

Il divertimento, la spensieratezza, la gioia, nella mia prospettiva filosofica di vita sono molto importante. Credo infatti che riuscire a divertirci nonostante le difficoltà o le intemperie della vita di ognuno, sia un sfida costante da vincere. Rendere felici gli altri la vivo come una sorta di mission del mio lavoro.

Nel mio credo, infatti, c’è da sempre una idea ben chiara:

quella di unire alla professionalità l’amore per quel che si fa, dedicando tutto l’entusiasmo possibile.

L’entusiasmo, la felicità di stare con gli altri, l’empatia che nasce ogni volta, sono quelle caratteristiche che possono essere trasmesse a livello umano, e spesso sono quelle che fanno la differenza, quelle che fanno scegliere Domino Experience.

Voglio ricordare una delle più belle recensioni ricevute al rientro di un viaggio:

“la cosa bella di viaggiare con Luca è che lo senti quando c’è, ma lo senti anche quando non è li con te”

Luca Dominici Tour Manager

Luca Dominici Tour Manager

viaggio gruppo Ponza

Avevo progettato un viaggio a Ponza, un’isola che fino a quel giorno nemmeno io avevo visitato.

Cominciai a documentarmi e scoprì che era chiamata anche l’isola di colori. Così pensai che anche il mio gruppo in qualche modo doveva “mimetizzarsi” con i colori dell’isola. Pensai a delle t-shirt, colorate, tanti colori, ma doveva anche esserci scritto qualcosa che mi rappresentasse. Una notte realizzai che a me piace tanto viaggiare, mi piace farlo con persone, ma nel viaggio con persone è necessario aggiungerci l’amore, l’amore per ciò che si vive, per ciò che si fa, che si vede, quella dose d’amore che rende tutto più bello.

Da li nacque il mio slogan #travel #people #love

Se scrivo incoming?

Sono tour di gruppo accompagnati che si effettuano -anche ripetutamente- nel nostro territorio. Turismo in entrata, gruppi di turisti che vengono da noi. Specifico che il territorio lo possiamo confinare a livello di Nazione, ma anche a livello regionale, provinciale, e negli ultimi anni a farla da padrone sono stati i viaggi di tipo esperienziale: ovvero percorsi basati sul vivere direttamente l’esperienza delle tradizioni, le specialità culinarie delle zone o località prescelte, l’utilizzo di mezzi o attrezzature del luogo.

Ora scrivo Outgoing

Con il termine outgoing si definisce turismo in uscita, vale a dire il flusso di persone residenti in un determinato paese che vanno in un altro. Per portare un esempio: si tratta di viaggiatori Italiani che decidono di andare in vacanza all’estero.

Entrambi sono ruoli molto importanti e determinanti per i viaggi in gruppo.

Tour Leader o Tour Manager sono entrambi accompagnatori turistici, solitamente figure autonome, che per operare -oltre ad una consigliata esperienza- debbono avere una abilitazione e un patentino. Gli Accompagnatori Turistici generalmente vengono ingaggiati e incaricati dai tour operator o dalle agenzie di viaggio, per prendere in carica gruppi di turisti e far sì che venga realizzato il programma dia viaggio già organizzato

Ma vediamo le differenze di ruolo tra i due Accompagnatori.

Il tour leader, solitamente opera, o meglio accompagna, “nei soliti territori”, spesso facendo uso degli stessi servizi e delle stesse collaborazioni. Quindi possiamo pensare ad un lavoro di incoming. Alcune caratteristiche, così come alcune problematiche che vive il tour leader, sono le medesime che vive il tour manager, tuttavia il tour leader è agevolato dal fatto che ripete percorsi, ne conosce i limiti e i pregi, conosce la cultura, le tradizioni e le abitudini dei luoghi dove passa il viaggio.

Il Tour Manager deve saper operare in tutte le zone del mondo; è questa la caratteristica più importante per questo genere di ruolo. Egli si prende carico di un gruppo di viaggiatori, li accompagna in qualunque zona del continente, vive con loro tutto il viaggio e li deve riportare al luogo di partenza.
Immaginiamo facilmente la complessità di essere un bravo tour manager che ogni volta deve riprogrammare se stesso, raccogliere dati e informazioni su tutto l’itinerario studiandone nel dettaglio gli aspetti geografici, le eventuali problematiche di carattere burocratico, così come le tradizioni, la valuta, la lingua e quant’altro. Non è ruolo per tutti

Parola del Tour Manager di Domino Experience

Luca Dominici

Perché dovremmo scegliere di viaggiare in gruppo ?

Sono svariate le risposte a questa domanda, proviamo a metterne in fila qualcuna.

Zero stress! Sapere di intraprendere un viaggio già organizzato, guidato da un Tour Manager che ci risolverà tutte le noie, ci consente di eliminare lo stress pre-partenza che si accumula nei viaggi fai date, in cui abbiamo sempre timore di non aver curato bene il nostro itinerario, i preparativi, per non parlare di ciò che può accadere in viaggio.

La condivisione. Quando partecipiamo ad un viaggio di gruppo, ci ritroveremo a condividere tanti momenti con nuove persone. Questo fattore spesso diventa importante per non ritrovarsi a parlare delle “solite cose”, con le solite persone della routine.
Ecco perché quando si viaggia in gruppo si stacca la spina.

Costi. Solitamente i viaggi di gruppo organizzati da professionisti, oltre a avere un itinerario interessante e ben dettagliato, hanno una quotazione/prezzo che ci consente di sapere prima il costo della nostra vacanza, che spesso nel fai da te riserva sorprese.

Relax. Non dobbiamo pensare, non dobbiamo guidare, non dobbiamo rischiare qualche multa, non deperiamo i nostri mezzi privati, ma dobbiamo solo concentrarci a vivere al meglio la nostra vacanza.

Sorpresa. Il fattore sorpresa è un elemento molto accentuato se viaggiamo in gruppo. Infatti il fatto la “lasciarsi trasportare” nell’itinerario dell’Accompagnatore Turistico, non aver studiato nei dettagli le destinazioni, convivere con altre persone magari sconosciute il tour di gruppo, ci riserverà sicuramente tante sorprese inaspettate.

Luca Dominici
Tour Manager

L’accompagnatore Turistico è una figura che prende in carico un gruppo di viaggiatori fin da subito e coordina tutte le attività di viaggio, fino al rientro
La guida, solitamente una persona locale, invece è la figura che seguirà il tour o il viaggio dal punto di vista storico/culturale per un tempo determinato.

I compiti dell’Accompagnatore turistico

L’accompagnatore è sempre presente. Egli svolge attività di accoglienza, di assistenza e coordinamento del gruppo di viaggiatori. Si occupa delle varie pratiche doganali, danneggiamento o smarrimento del bagaglio, assiste il viaggiatore a compilare i moduli o presso i vari uffici. Organizza e gestisce i trasferimenti, cura la sistemazione negli hotel.
L’accompagnatore ha il compito di curare l’attuazione del programma di viaggio stabilito dall’agenzia di viaggi o dal tour operator, con presentazione in bacheca di bollettini giornalieri che mostrano gli appuntamenti, i pasti, le attività ed i relativi orari. Durante i vari percorsi sul bus o a piedi, l’accompagnatore dovrà fornire informazioni sui luoghi attraversati ma il suo compito primario è quello di fornire assistenza la’ dove necessita. Ha inoltre il compito di dare consigli utili sugli usi e costumi, tradizioni, orario dei negozi, banche, farmacie e punti di interesse che i turisti possano visitare in autonomia, laddove il programma preveda visite libere. Egli ascolta le richieste del gruppo e cerca di trovare una soluzione a tutto. Fuori itinerario, può consigliare locali, Ristoranti, posti in cui mangiare, zone o quartieri da visitare
Tra i compiti piu importanti, l’Accompagnatore deve fare attenzione che il gruppo sia sempre ben compatto, creando tra essi anche la giusta armonia per rendere il viaggio sereno e sicuro.

Che cosa fa una guida turistica?

Le Guide Turistiche offrono compagnia e informazioni a singoli o gruppi di viaggiatori per un tempo determinato. Devono essere in grado di fornire informazioni dettagliate riguardo alla storia, all’arte, a ai monumenti, a paesaggi, attività culturali, folcloristiche e altre manifestazioni. Solitamente sono liberi professionisti che lavorano per tour operator, o agenzie viaggio

Le Guide Turistiche lavorano con gruppo composti da persone di diverse età e provenienza. Possono limitarsi a fare da guida in stabilimenti specifici come musei, parchi o luoghi storici, oppure accompagnare le persone in viaggi avventura nel deserto, come in un safari; in questo caso devono avere qualifiche supplementari a causa della natura del loro campo di lavoro

Di fatto c’è una molte differenza tra i due lavori: sono entrambi regolati dalla legge e improvvisarsi guida o accompagnatore senza avere i permessi giusti o patentini è severamente punito con delle multe e sanzioni.

Oggi è il grande giorno. Il giorno che ho sognato da una vita.
Un progetto. Il mio progetto che prende vita e respira quell’aria fresca di cui tutti noi abbiamo bisogno proprio ora.
Vi porto con me, vi porto nel mio sogno che oggi diventa finalmente realtà che è costato sudore, sacrifici e notti in bianco…
Darò il massimo, anzi di più per vedervi felici e soddisfatti, voi che mi avete dato fiducia.
È solo l’inizio sia chiaro, ma voi farete parte del mio viaggio, sempre.
Sarà un’esperienza bellissima, più avvincente, più colorata, più speciale insieme a voi.
Domino Experience, tour manager and more…

3 maggio 2020
Luca Dominici.